PAZIENZA

Standard

Pazienza, sarà quel Dio vorrà!…Pazienza!Se non si può fare diversamente accontentiamoci!…

Ogni giorno la Vita ci espone infinite volte a situazioni di difficoltà (lavoro,di vita famigliare, di vita sociale…)con prospettive a volte veramente preoccupanti per la personalità di chi deve affrontarle.

Il termine pazienza deriva dalla stessa radice del termine patire. L’Apostolo Paolo scrivendo ai Romani dice: “La tribolazione produce pazienza, la pazienza una virtù provata e la virtù provata la speranza…”

La pazienza  è la forza necessaria per reggere le difficoltà del momento presente nella certezza che Dio da quella situazione difficile saprà ricavare un equilibrio nuovo e più soddisfacente.

A volte la fretta di intervenire a rimuovere situazioni di disagio o di dolore rischia anche di provocare danni irreparabili.

Lo spirito dell’uomo esige il rispetto dei tempi: il dolore ha i suoi tempi per placarsi, l’amore ha i suoi tempi  per passare da emozione a sentimento maturo, l’esperienza estetica (nell’arte e nella Fede) ha dei ritmi che non possono essere forzati…

Forse è proprio da questa fretta che ha hanno origine l’inquietudine dell’uomo moderno, la sua eterna insoddisfazione, quel suo bisogno di vagare da un’esperienza all’altra, da un’emozione all’altra. Viviamo sempre proiettati nel futuro. Raramente viviamo nel presente: mentre facciamo una cosa stiamo già pensando a quello che faremo dopo.

Spesso occorrono tempi lunghi perchè un fiore si apra. Per ogni crescita ci vuole pazienza.

Noi non siamo in grado di cambiare noi stessi da un momento all’altro: le mutazioni profonde (e durature) avvengono lentamente e in modo quasi impercettibile.

Il “tutto e subito” è la logica dell’immaturo, dell’adolescente…L’impazienza è una manifestazione di immaturità di fronte ai problemi.

Inoltre è sorprendente come, per lo più, secondo noi le cose cambieranno se gli altri (il coniuge, i figli, il capo, gli amici) cambieranno; mentre in realtà quello che è alla nostra portata è solo il cambiamento di noi stessi. Abbiamo pazienza: diamo a noi stessi e agli altri il tempo di cambiare.

Aver pazienza può anche significare doversi confrontare con situazioni che forse non cambieranno mai, almeno secondo ciò che noi ci aspettiamo; situazioni in cui siamo chiamati a “sperare contro ogni speranza” come dice l’Apostolo Paolo di Abramo.

Mi ha sempre sorpreso la pazienza di Cristo, nato in un tempo, in un luogo e in un mondo che sembravano tutt’altro che favorirlo nel compito che si era assunto di cambiare radicalmente la vita dell’uomo. Per oltre trent’anni è rimasto a segnare il passo in un paesino insignificante, facendo il lavoro più banale che si potesse immaginare… Ma anche quando iniziò la sua attività di maestro non fu capito quasi da nessuno. Andò a morire solo, portando il peso di un fallimento su tutti i fronti ma continuando ostinatamente a credere che Dio lo aveva ascoltato e che avrebbe portato a termine il progetto per cui lo aveva mandato.

C’è una bellissima storia dal titolo: QUANDO IL DOLORE è NECESSARIO

Un tizio guardava incuriosito una farfalla che, a fatica, stava nascendo dal bruco. Era evidente la fatica che l’animaletto faceva a liberarsi da tutto quell’involucro. Il nostro osservatore per un po’ ebbe pazienza, poi pensò bene di intervenire per aiutare la farfalla a nascere alleviandola da quella interminabile fatica. Con una lama aprì il bruco e la nascita della farfalla fu questione di secondi. Ma la farfalla nacque senza ali perchè pare che quel faticoso sfregamento contro l’involucro che la conteneva, la faceva sì soffrire ma stimolava le alucce embrionali a formarsi.

Non sempre chi libera da una sofferenza fa un favore; a volte la pazienza che ci vuole per sopportare produce frutti incredibili.

La miscela amore – impazienza produce molto spesso anche negli umani dei danni non indifferenti.

La miscela amore – pazienza invece aiuta a sviluppare la capacità di sopportazione, necessaria perchè il progetto si sviluppi armoniosamente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...