di chi è la Vita?

Standard

L’altro giorno mi sono posta questo interrogativo: “di chi è la Vita?”…

Con una mia amica sono andata a trovare una donna che ha portato alla luce, una nuova vita…meraviglioso?MMMMMMM non lo so se è così meraviglioso…La nuova Vita è stata creata attraverso l’inseminazione artificiale, in una clinica estera ed il seme del donatore è stato scelto su un “book”….io sono stata scettica nel proferire commenti finchè non ho visto quella giovanissima Vita…un bambino…senza dentini, con le manine piccolepiccole, con gli occhioni chiari, con pochi pochi capelli, con quell’odore di bimbo, misto di cremina e talco…lui che nulla ha chiesto e nulla sa…e se ne sta nel suo seggiolino a guardare tutti con gli occhioni sbarrati…mentre sua madre racconta, credendo probabilmente di essere spiritosa, di come esce di rado, perchè è sola, mentre chiede ad un’amica se è meglio chiamare il fruttivendolo per farsi portare la frutta a casa o mandare lei…

Non mi sono mai intristita guardando una nuova Vita…quella piccola creaturina indifesa mi ha fatto stringere il cuore, mi sono sentita investita da un’onda di tristezza e di rabbia e di tenerezza…tenerezza per il bambino, rabbia per l’egoismo di quella donna…

Non è mia intenzione fare un simposio sulla procreazione artificiale, se sia opportuno o no, quello che mi è venuto subito in mente guardando l’innocenza di quel bambino è stato: cosa gli dirà a proposito di suo padre? E senza una figura maschile nella propria vita, come crescerà? La madre si è preoccupata del LICEO dove lo iscriverà…

Un conto è avere problemi nel restare incinta e ricorrere a metodi non naturali, ma forzare la Vita in questa maniera, per chi è giusto?Per l’egoismo della madre…Non venite a dirmi che è giusto per la nuova Vita, perchè come tutti i bambini, non chiedono di venire al Mondo!

Per me che sono cristiana, la Vita e la Morte sono nelle mani di Dio, Lui sa…Lui conosce.

Ci sono tante tantissime persone che non credono in Dio, ma si chiedono per quale motivo mettono al mondo un bambino così? Ed è questo essere madre? Mettere al mondo una creatura sforzandosi che sia “normale” farlo crescere da solo, senza un padre, rabbattando l’idea di famiglia che alla fine non esiste.

Anche io che non ho figli, sento quell’istinto materno che fa parte della mia natura di donna, ma ho sempre creduto che per essere MADRE non fosse essenziale generare una creatura, si può essere madre, pur non avendo figli propri, si può essere madre anche in un gesto verso un bimbo sconosciuto incontrato all’incrocio di una strada, a cui si offre da mangiare piuttosto che dargli i soldi che andranno nelle tasche del suo sfruttatore. Si può essere madre compiendo gesti che proteggono i piccoli, nel lavoro, nel volontariato. Si può essere madri percorrendo un po’ di strada cn una bambina che ha perso la fiducia, indicandole la Via.

Invece l’altro giorno ho visto e sentito come si può essere madre nel peggiore dei modi: decidendo che si DEVE procreare, andando in un paese straniero, restare incinta di un personaggio scelto su un book, come se si scegliesse un surgelato alla bo-frost e condannandolo a vivere senza una famiglia…tutto ciò perchè si è deciso che a 40 anni è il tempo massimo per procreare e chisenefrega se non si ha un compagno, un Amore, tanto c’è la tecnologia che viene in soccorso..ed il bisogno è appagato.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...